MENU
mac-459196_1920-660x350

Apple, via i processori Intel dai Mac dal 2020?

16 aprile 2018 • Hi-Tech

Apple, via i processori Intel dai Mac dal 2020?

Apple sembrerebbe intenzionata ad abbandonare Intel come fornitore di processori

per i suoi computer per abbracciare una soluzione totalmente fatta in casa

e basata su architettura ARM.

Questa indiscrezione arriva da un nuovo report di Bloomberg che afferma che dal 2020,

i futuri MacBook e Mac potrebbero disporre di CPU “Made in Cupertino”.

Bloomberg sottolinea l’affidabilità delle fonti che ovviamente sono rimaste anonime.

Quanto appreso farebbe parte di un progetto di più grande respiro, chiamato “Kalamata”

che vederebbe impegnata Apple nell’integrazione di tutti i suoi prodotti al fine di uniformare l’esperienza d’uso.

Un progetto che sarebbe già stato approvato dai vertici della società ma che procederà attraverso step ben precisi e graduali.

La notizia ha causato un “terremoto finanziario”

con le azioni di Intel che sono precipitate di oltre il 9%.

Apple, del resto, è uno dei più grandi clienti del produttore di processori.

Se il report di Bloomberg fosse vero, per Intel si tratterebbe di un duro colpo.

La scelta di puntare su processori progettati direttamente in casaporterebbe a diversi vantaggi

che sono già evidenti in ambito mobile dove Apple già oggi progetta in autonomia i suoi processori.

La mela morsicata potrebbe realizzare CPU ad alte prestazioni, differenziandosi dalla concorrenza

che deve sottostare alle rigide roadmap di sviluppo di Intel.

Apple, quindi, potrebbe reagire al mercato in maniera più rapida

con processori e caratteristiche che meglio si adattano ai futuri suoi computer.

La transizione inizierà nel 2020 e sarà graduale,

coinvolgendo all’inizio pochi prodotti della linea MacBook

per toccare con mano i risultati di questa nuova soluzione.

La potenza non dovrebbe essere un problema visto che già gli attuali processori ARM

per iPhone e iPad di ultima generazione si caratterizzano per prestazioni di “classe desktop”.

Il lavoro per integrare la piattaforma ARM a livello software sarebbe già partito.

La società starebbe lavorando ad un progetto chiamato “Marzapan”

che dovrebbe consentire di permettere l’esecuzione delle applicazioni iOS sui computer Mac.

Trattasi di uno scenario molto affascinante ma al momento sono solamente indiscrezioni

che devono essere prese come tali.

Apple, infatti, potrebbe variare a suo piacere le tempistiche di questi progetti.

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

« »