MENU
l

Tour operator offre vacanze di lusso in realtà virtuale

27 marzo 2018 • New

Tour operator offre vacanze di lusso in realtà virtuale

Gli ospiti si siedono in prima e business class per un viaggio oltreoceano con First Airlines.

Ma non partono mai da Tokyo, la città dove ha sede l’agenzia di viaggi che dal 2016 organizza tour in realtà virtuale,

ottenendo ogni volta il tutto esaurito.

Una volta accomodatisi sulle poltrone dell’aereo, i turisti virtuali indossano occhiali VR e “partono”

per un viaggio simulato a Parigi a New York, a Roma oppure alle Hawaii.

Tutto si svolge come su un vero viaggio aereo:

il personale di bordo vestito da assistente di volo istruisce su come allacciare le cinture e serve stuzzichini

e cene di quattro portate mentre i viaggiatori sono impegnati in visite virtuali a 360 gradi.

“Un vero viaggio è una seccatura da preparare, e costoso, e richiede tempo.

Quindi penso che sia bello poter godere di tutto questo senza problemi“

ha detto Takashi Sakano, 39 anni, dopo il suo primo viaggio in VR

Il successo del viaggio virtuale è dovuto ai costi moderati rispetto a quelli di una vera partenza:

6.600 yen (che corrispondono a 62 dollari) a persona, una frazione del costo di un viaggio effettivo oltreoceano.

I voli durano alcune ore e visto il successo sempre in aumento,

l’agenzia sta pensando di aggiungere voli domestici in Giappone, servendo anche pasti tipici della regione in cui si è diretti.

Per i più pigri ma soprattutto, spiega Hiroaki Abe a nome di First Airlines,

per i molti clienti anziani che non hanno le capacità fisiche per viaggiare oltreoceano, da cui arriva la maggior parte della domanda.

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

« »